Tacopina: «Non so se sia più difficile fare calcio in Italia o essere l’avvocato di Trump»